I tempi di attivazione per il cambio di fornitore luce e gas dipendono da quando viene sottoscritto il contratto (1), in quanto per legge dobbiamo rispettare delle precise scadenze (2) per disdire il tuo contratto con il tuo vecchio fornitore. Se una domanda di attivazione ci arriva entro il 27° giorno per l'energia del mese corrente, noi garantiamo all'utente che l'attivazione della fornitura avverrà il 1° giorno del secondo mese successivo. Altrimenti il mese dopo ancora.

Esempio: Se una domanda ci arriva il 27° marzo noi garantiamo l'attivazione al 1° maggio. Altrimenti passa al 1° giugno.


Per quanta riguarda il gas, se riceviamo la tua richiesta entro il 3° giorno del mese, garantiamo l'attivazione della fornitura il 1° giorno del mese successivo, altrimenti il mese dopo ancora.

Esempio: Se una domanda ci arriva il 3 aprile noi garantiamo l'attivazione al 1° maggio. Altrimenti passa al 1° giugno.

Abbiamo cercato di ridurre al minimo le tempistiche, ma per legge dobbiamo rispettare delle precise scadenze per disdire il tuo contratto con il tuo vecchio fornitore. Di conseguenza, non ci è possibile accorciare ulteriormente i tempi di attivazione. Detto questo, mentre dal punto di vista legale abbiamo 3 mesi per attivare una fornitura, nel peggiore dei casi possiamo impiegarci al massimo 1 mese e mezzo, quindi siamo piuttosto soddisfatti! 

Ti aggiorneremo sugli stati di avanzamento della tua richiesta di passaggio a Tate. Se vuoi sapere meglio come passare a Tate clicca qui o se hai paura di rimanere senza corrente durante il cambio leggi qui.

Hai trovato la risposta?