Piccola premessa. La potenza sta al contatore come il pane sta alla Nutella!
Quindi ogni volta che parliamo di potenza, in energia elettrica, facciamo riferimento al contatore. Per conoscere la tua potenza ti basta controllare in bolletta!

Potenza impegnata

La potenza impegnata è il livello di potenza che ogni utente ha a seconda delle proprie esigenze e in base al numero di apparecchi elettrici che utilizza. La potenza impegnata può essere decisa e cambiata liberamente da ciascun utente durante il corso contrattuale. 

La quota mensile di Tate è calcolata sulla potenza impegnata del proprio contatore.

Potenza disponibile

La potenza disponibile della corrente è la potenza massima che si può prelevare dall'impianto di distribuzione. Ad esempio, per un contatore di potenza impegnata 3 kW, la potenza disponibile è di 3,3 kW. Quest'ultima è superiore rispetto a quella impegnata del 10% ed è quando si supera la potenza disponibile che si ha un sovraccarico energetico e il contatore salta, generando blackout in casa. 

Due ultime info importanti

Non è possibile aumentare o diminuire la potenza del contatore durante il cambio di fornitore. Tali prestazioni si possono richiedere solo prima o dopo il passaggio, non durante.

Per cambiare la potenza di contatore ti basta scriverci in chat e farne richiesta. Ma ricorda, che richiedere la variazione di potenza ha dei costi e quindi, dove possibile, ti consigliamo di cercare di usare gli elettrodomestici in momenti diversi. I costi relativi a questa prestazione sono basati sulla potenza disponibile e non su quella impegnata. 

Hai trovato la risposta?