Con la delibera 566/2021 i consumi di energia elettrica sono soggetti ad un nuovo corrispettivo per gli oneri netti di approvvigionamento della capacità, anche detto Corrispettivo Mercato Capacità.

Dal 1° gennaio 2022, tale corrispettivo verrà applicato e aggiornato al valore comunicato da ARERA.

Il Corrispettivo mercato capacità è articolato in due componenti unitarie orarie:

1) per le ore di picco del sistema elettrico (Corrispettivo Capacità di Picco),

2) per le restanti ore (Corrispettivo Capacità Fuori Picco).

La normativa prevede che entro il 15 dicembre dell'anno precedente a quello dell'applicazione dei corrispettivi sopracitati, Terna, l'unico ente in Italia dedicato alla trasmissione dell'energia elettrica, definisca:

  • l’elenco delle ore di picco relative all’intero anno, che possono variare da un anno all’altro;

  • il Corrispettivo Capacità di picco, in riferimento all’intero anno;

  • il Corrispettivo capacità fuori picco, il cui valore viene aggiornato trimestralmente entro il 15 del mese antecedente il trimestre di applicazione.

Il corrispettivo viene inserito nella bolletta di sintesi nella voce Spese per la Materia Energia, insieme agli altri corrispettivi legati al dispacciamento. Sarà visibile poi nella bolletta di dettaglio con la nomenclatura specifica di Corrispettivo Mercato Capacità.

Hai trovato la risposta?