In casi di morosità se l'importo della bolletta non viene saldato in tempo il cliente rischia di ricevere una costituzione in mora da parte del proprio fornitore.

Se entro i tempi previsti non viene saldato il debito, il fornitore può anche avviare le pratiche per la chiusura del contatore luce per morosità.

Il cliente che si ritrova con il contatore gas chiuso dovrà saldare il debito per poi richiedere la riattivazione del contatore chiuso per morosità al fornitore. Qui abbiamo spiegato tutto nel dettaglio.

La riattivazione del contatore chiuso per morosità è una pratica gestita dal distributore locale e ha dei costi che il fornitore caricherà nella prima bolletta utile al cliente.

Il costo per la riattivazione del contatore gas per morosità varia in base al distributore locale. Ciascun distributore pubblica sul rispettivo sito internet il listino prezzi in cui è possibile ritrovare anche il costo di tale prestazione.


Hai trovato la risposta?