Tutte le collezioni
La tua bolletta luce
Come funziona la tariffa L-101?
Come funziona la tariffa L-101?

Breve spiegazione della tariffa luce variabile a tre fasce

Dalia avatar
Scritto da Dalia
Aggiornato oltre una settimana fa

Con questa tariffa, paghi l’energia elettrica al prezzo all’ingrosso mensile, noto come PUN mensile, che è la media aritmetica di tutte le quotazioni orarie di un mese ed è rilevato sulla borsa elettrica italiana (IPEX, Italian Power Exchange). Il PUN viene aggiornato mensilmente dal Gestore Mercati Energetici (GME) e pubblicato in modo chiaro e trasparente sul sito www.mercatoelettrico.org (sezione “Statistiche”).

Ci sono quattro valori mensili del PUN mensile, uno per ogni fascia oraria: F0, F1, F2, F3. Normalmente, Tate utilizza le tre fasce (F1, F2, F3), eccezion fatta per rari casi in cui viene usata la F0 per i contatori di tipo monorario, quindi molto vecchi. Con questa tariffa, ogni mese vengono rilevati tre prezzi diversi del PUN in base alle fasce orarie, citati nelle seguenti voci nella bolletta di dettaglio: Energia F1, Energia F2, Energia F3.

Oltre al PUN mensile, viene aggiunta una quota fissa di 180€/anno, ovvero 15€/mese, che non dipende da quanto consumi.

La bolletta sarà comprensiva anche di tutti gli altri costi uguali per tutti i fornitori, come gli oneri di sistema, le spese di trasporto e di gestione del contatore.

Questa tariffa è attivabile con tutti i tipi di contatore.

Ricapitolando: PUN mensile + 180€/anno + costi in bolletta uguali per tutti i fornitori.

Hai ricevuto la risposta alla tua domanda?