Quando scegli un fornitore nel mercato libero dell’energia puoi scegliere tra due tipi di tariffe: a prezzo fisso e a prezzo variabile. Con un prezzo fisso paghi l’energia a un prezzo costante per un periodo stabilito (di solito 12 o 24 mesi). Con un prezzo variabile invece paghi l'energia e il gas al prezzo di mercato, o meglio un prezzo che viene aggiornato ogni mese in base all’andamento dei mercati all’ingrosso. 

Se scegli un prezzo fisso non fai altro che scommettere che il prezzo all’ingrosso salirà nei prossimi 12 mesi e che quindi sarà possibile risparmiare. Se invece acquisti a prezzo variabile non fai altro che pagare l’energia al suo vero costo, quindi un prezzo totalmente trasparente. Sei sicuro di voler rischiare? 

Hai trovato la risposta?